I finanziamenti per liquidità: rischi e opportunità per le PMI

I finanziamenti per liquidità: rischi e opportunità per le PMI

Home / News / I finanziamenti per liquidità: rischi e opportunità per le PMI

I finanziamenti per liquidità sono una soluzione per l’accesso al credito che vengono utilizzati dalle PMI per far fronte a fabbisogni finanziari temporanei. Le banche guardano con attenzione a tali richieste in quanto possono essere dei tentativi di coprire perdite o di nascondere situazioni di difficoltà.

Accesso al credito e concessione di finanziamenti

Nonostante le banche attraversino un periodo di disponibilità per fare impieghi, le aziende (soprattutto quelle di piccole dimensioni) lamentano una difficoltà nell’ accesso al credito e nelle procedure di concessione dei finanziamenti.

L' andamento degli ultimi anni delle sofferenze bancarie e l’obbligo di accantonamenti importanti hanno modificato la strategia di impieghi da parte degli istituti di credito che, con sempre maggiore attenzione, vanno alla ricerca del cosiddetto credito di buona qualità, cioè cercano di finanziare aziende che abbiano dei buoni indicatori di bilancio ed andamentali e potenzialmente rappresentino un rischio di insolvenza limitato.

Una delle caratteristiche dei finanziamenti erogati dalle banche è la finalizzazione. Gli imprenditori si trovano in modo quasi esasperato a dover produrre documentazione che certifichi l’utilizzo dei soldi presi a prestito: il caso più frequente è quello dei finanziamenti per investimenti, dove vengono richieste le fatture pagate negli ultimi sei mesi, le fatture ancora da pagare e/o preventivi di spesa da realizzare nei successivi 6/12 mesi.

I finanziamenti per liquidità

Non sempre però l’azienda ha necessità di finalizzare il finanziamento, e molto spesso la richiesta serve per riequilibrare una situazione di squilibrio finanziario o di mancanza temporanea di liquidità. Non necessariamente queste situazioni sono negative o sono sintomatiche di difficoltà. Proprio per queste esigenze, che per definizione devono essere temporanee, le banche mettono a disposizione i finanziamenti per liquidità, che servono appunto per necessità di denaro non vincolata all’acquisto di uno specifico bene come avviene per i prestiti finalizzati. Si tratta cioè di una modalità di accesso al credito che può essere impiegata a seconda delle necessità dell’azienda che ne fa richiesta senza che l’effettivo utilizzo sia dichiarato all’istituto che eroga il finanziamento.

Agli occhi della banca il rischio di questi finanziamenti è che vengano richiesti per coprire delle possibili perdite, dei crediti inesigibili o altre situazioni problematiche. Proprio per questo motivo i finanziamenti per liquidità vengono concessi con molta attenzione da parte degli istituti di credito.

Serve quindi spiegare bene all’istituto le motivazioni che portano alla richiesta. Soprattutto accompagnare alla richiesta un piano, anche semplice, che spieghi come la liquidità viene impiegata: ad esempio per pagamento tasse, Tfr, acquisto di scorte, riequilibrio della situazione finanziaria a seguito di un investimento pagato con risorse proprie, ecc. Meglio se la richiesta è supportata da un’analisi dei flussi di cassa che documenti una corretta pianificazione finanziaria.

Predisporre documentazione completa e chiara, inoltrare la richiesta in modo corretto, definire importi e durate sostenibili, motivare la domanda sono tutte dinamiche che permettono di essere vincenti nella relazione con la banca. www.pmitutoring.it offre agli imprenditori un supporto operativo valido e su tutti questi aspetti, con l’esperienza di saper parlare la stessa lingua della banca.

L’intervento del Fondo Centrale di Garanzia

Anche i finanziamenti per liquidità, così come quelli finalizzati, possono essere oggetto di garanzia da parte del Fondo Centrale, fino ad un massimo dell’80% dell’importo del finanziamento concesso.

Si ricorda che il Fondo garantisce a ciascuna impresa o professionista un importo massimo di 2,5 milioni di euro, un plafond che può essere utilizzato attraverso una o più operazioni, fino a concorrenza del tetto stabilito, senza un limite al numero di operazioni effettuabili.

Il limite si riferisce all’importo garantito, mentre per il finanziamento nel suo complesso non è previsto un tetto massimo. Avere accesso al Fondo di Garanzia spesso è discriminante per un buon accesso al credito, sia in termini di disponibilità sia di tassi di interesse.

Ci sono però alcuni vincoli nell’utilizzo di tali garanzie, che vengono ben spiegati nell’approfondimento dedicato al Fondo Centrale di Garanzia www.pmitutoring.it/news/riforma-fondo-garanzia-possibilita-accesso-al-credito-PMI

Finanziamenti imposte e tasse

Fine anno è un periodo particolare anche per le varie scadenze fiscali e per il pagamento delle tredicesime mensilità. Proprio per far fronte a queste esigenze finanziarie le banche hanno negli ultimi anni allargato la loro proposta a particolari finanziamenti liquidità. Normalmente sono finanziamenti flessibili e con istruttorie molto veloci. La durata va dai 9 ai 12 mesi e i tassi di interesse normalmente sono molto convenienti. Bisogna però muoversi per tempo e predisporre la giusta documentazione. Chiaramente si tratta di operazioni di breve termine che devono essere istruite e deliberate velocemente, con importi non eccessivi per cui non si va a modificare in maniera sostanziale il livello di indebitamento e quindi la capacità di rimborso.

Anche per queste linee di finanziamento www.pmitutoring.it può accompagnare l’azienda nel rapporto con la banca e trovare la migliore soluzione possibile per l’accesso al credito. Basta registrarsi e seguire le istruzioni, in pochi minuti l’imprenditore viene contattato telefonicamente per condividere la richiesta di finanziamento e laddove possibile presentarla alla banca.

Tommaso Birelli

Sul portale www.pmitutoring.it puoi verificare le tue opportunità di accesso al credito nella sezione Come funziona; è inoltre possibile registrarsi e scaricare gratuitamente l’e book che contiene diversi spunti di riflessione e consigli pratici per la corretta gestione del rapporto banca impresa.

Scarica articolo in pdf

Chiamaci al numero verde

800 94 25 52

o compila il form sottostante, e i dati della tua azienda, per ottenere in poche ore un' analisi di fattibiltà della tua richiesta di finanziamento.

Ti contatterà un nostro tutor per accompagnarti.


Informazioni preliminari