Lo scenario italiano

Dopo l’emergenza sanitaria Covid-19 molte imprese sono state colpite pesantemente dagli effetti della pandemia. Si è generata una delle più grandi crisi economiche mondiali che non ha risparmiato il nostro paese, colpendo duramente le PMI e tutto il sistema economico italiano. Le PMI sono state costrette a rivedere le situazioni di liquidità, fare i conti con la loro bassa patrimonializzazione ed in alcuni casi rivedere strutturalmente il loro business.

Secondo il Report “I bisogni delle PMI per la ripresa post-Covid - La crisi come opportunità per evolvere i paradigmi aziendali” di Deloitte, Confindustria e Intesa Sanpaolo, a Maggio 2020 “la maggior parte delle PMI si è trovata in condizioni di estreme necessità finanziarie: il 60% ha subito un rallentamento (con il 30% la sospensione totale delle attività durante il periodo di lock-down) con un peggioramento della gestione del capitale circolante a discapito della posizione finanziaria netta.

Solo una parte marginale (25%) è riuscita a cogliere nuove opportunità derivanti dalla riconversione degli impianti per la produzione di prodotti «essenziali» (e.g. dispositivi di protezione individuale) o l’adozione di nuove iniziative di business e/o a beneficiare del fatto di operare in settori su cui il Covid-19 non ha prodotto impatti significativi”.



Quali drive per ripartire? Il ruolo dello Stato e delle imprese

Il progetto Next Generation Eu, potrebbe rappresentare un trampolino di lancio per la ripartenza. Il progetto mette a disposizione risorse importanti per gli stati che adottano delle Riforme volte a garantire lo sviluppo economico dell’intera UE.

Per facilitare la ripresa, le aziende dovrebbero lavorare su alcuni aspetti, tra cui:

  • l’innovazione, investendo sulle risorse umane e sull’aggiornamento continuo
  • internazionalizzazione e diversificazione
  • solidità patrimoniale, attraverso un consolidamento dei debiti e l’implementazione di strategie di patrimonializzazione.

Il ricorso all’investimento da parte delle PMI

Come PMI Tutoring stiamo supportando diverse PMI per finanziamenti non solo per liquidità ,ma anche per investimenti nelle direzioni sopra citate. E’ un momento in cui il cambiamento è spesso necessario: sapere dialogare con le banche e presentare con business plan (che mostrano la sostenibilità della rata) la bontà degli investimenti diventa decisivo.

PMI Tutoring, come fintech, offre ai propri clienti un processo snello, rapido e accessibile, che aiuta le PMI a reperire i finanziamenti che gli servono per crescere e trasformarsi.

Cerchi finanziamenti per investire restare al passo coi tempi? Rivolgiti a PMI Tutoring!

Chiamaci al numero verde

800942552

o compila il form sottostante, e i dati della tua azienda, per ottenere in poche ore un' analisi di fattibiltà della tua richiesta di finanziamento.

Ti contatterà un nostro tutor per accompagnarti.

Mettiamoci in contatto
Questo sito utilizza cookie di profilazione, di terze parti, per inviarti messaggi pubblicitari mirati e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Il consenso può essere espresso anche cliccando sul tasto OK oppure proseguendo la navigazione, anche mediante modalità scrolling.
OK LEGGI DI PIù