La straordinarietà di questa situazione, e delle cause che l’hanno generata, ha costretto le aziende a fare i conti e prendere consapevolezza delle proprie debolezze, talvolta di natura strutturale.

La ripartenza deve essere guidata da un cambiamento: uno dei pilastri sarà la trasformazione digitale.

La corsa alla digitalizzazione

Nell’ultimo periodo si è ripetuto spesso, ironicamente, come a guidare la digitalizzazione delle imprese italiane non sia stata la classe dirigente, quanto piuttosto il Covid-19. Certamente la nuova realtà nella quale si sono trovate proiettate le aziende ha costretto ad accelerare l’esigenza di digitalizzazione dei processi, colmando in pochi mesi un gap che avrebbe richiesto anni.

Lo spazio lavorativo è stato reinventato: la collaborazione da remoto ha richiesto uno sforzo non solo a livello di individuazione degli strumenti adatti, ma anche di ristrutturazione delle dinamiche. Con l’impossibilità di accedere agli store fisici, l’e-commerce è cresciuto esponenzialmente, impedendo a coloro che non avevano una efficace vetrina online di intercettare il pubblico. Persino le aziende manifatturiere e il settore B2B hanno dovuto cercare una strada che ne salvaguardasse il più possibile i risultati.

Digitalizzazione e elasticità

Un paradigma è apparso con evidenza: un business digitalizzato è un business elastico. Considerata l’incertezza di come si evolverà la situazione in futuro, digitalizzare i propri processi permette di rispondere con maggior elasticità e versatilità alle sfide futire, senza dover interrompere la propria attività lavorativa. A crederci sono le aziende italiane, comprese le PMI: i dati dimostrano infatti come, nonostante gli importanti cali di fatturato, siano poche le aziende ad aver scelto di tagliare gli investimenti nella trasformazione digitale, anzi proprie queste aree sono state oggetto di investimenti e “aggiornamenti”:

Il ruolo di PMI Tutoring

PMI Tutoring ha fatto (…e non da adesso) della dimensione digitale uno dei suoi elementi distintivi: come fintech, offriamo ai nostri clienti un processo snello, rapido e accessibile, che può essere interamente online e che ci permette di aiutare le PMI a reperire i finanziamenti che gli servono per crescere e trasformarsi.

Le tecnologie dell’Industria 4.0 e in generale i processi di digitalizzazione, richiedono oggi investimenti meno cospicui che in passato e la transizione può essere pianificata e introdotta con gradualità, approccio preferibile per le PMI.

PMI Tutoring può aiutare il tuo business a reperire la liquidità necessaria per la crescita del tuo business, facendolo ripartire all’insegna di un’evoluzione nella giusta direzione. Non esitare a contattarci anche per investimenti tecnologici!

Chiamaci al numero verde

800942552

o compila il form sottostante, e i dati della tua azienda, per ottenere in poche ore un' analisi di fattibiltà della tua richiesta di finanziamento.

Ti contatterà un nostro tutor per accompagnarti.

Mettiamoci in contatto
Questo sito utilizza cookie di profilazione, di terze parti, per inviarti messaggi pubblicitari mirati e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Il consenso può essere espresso anche cliccando sul tasto OK oppure proseguendo la navigazione, anche mediante modalità scrolling.
OK LEGGI DI PIù